SPEZIE. La storia di una delle categorie alimentari più interessanti e controverse, affascinanti come può esserlo solo il superfluo. 

Carlo Petrini

Questo SPECIALE GOODNEWS  in collaborazione  tra il WEB MAGAZINE di EXPO Padiglione Italia ed EDITORI LATERZA è dedicato al nuovo libro di Francesco Antinucci SPEZIE.  Una storia di scoperte avidità e lusso. Per lungo tempo le spezie hanno influenzato l’economia del mondo e ne hanno determinato gran parte della sua storia. Francesco Antinucci racconta questa grande avventura delle spezie anche  attraverso l’arte della cucina. Alla fine del libro si trovano alcune  ricette tipiche della Roma antica, del Medioevo, del Rinascimento.

 

    scheda del libro;  estratto del libro


 english version 

 

The WEB MAGAZINE of the Italian Pavilion  EXPO 2015 present this SPECIALE GOOD NEWS  made in collaboration with EDITORI LATERZA. It is devoted to Francesco Antinucci’s latest book entitled SPICES: A History of Discovery, Avarice and Luxury. For centuries spices have played a major role in world economy and history. Francesco Antinucci tells the story of this great adventure, and in his final chapter,The Art of Cuisine, offers readers some typical Ancient Roman, Medieval and Renaissance recipes.


Sintesi

La grande avventura delle spezie nella cucina, nella storia e nel mito. Un racconto tutto pepe! Corrado Augias

La storia di una delle categorie alimentari più interessanti e controverse, affascinanti come può esserlo solo il superfluo.Carlo Petrini

Le spezie: una merce inutile, priva di valore nutritivo, curativo o pratico, che ha mosso il mondo.
Per lungo tempo – decine di secoli – le spezie hanno influenzato l’economia del mondo (di tutti i mondi, antico, medioevale, moderno) e di conseguenza hanno determinato gran parte della sua storia. Il prodotto più trasportato di questi che oggi chiameremmo ‘a elevato valore aggiunto’ è stato, ad esempio, il pepe, una sostanza che non serve ad alcuna funzione, come d’altronde tutte le altre spezie. Ma perché l’uomo desidera tanto – anzi, sopra ogni cosa – prodotti totalmente inutili? Perché in realtà essi assolvono a una funzione ancora più importante di quelli utili: se quelli utili servono a mantenerlo in vita, quelli inutili servono invece a rappresentarlo. E siccome la costruzione della propria immagine è stata ed è per l’uomo più importante di qualunque valore funzionale, la corsa alle spezie ha dato vita alla più lucrosa attività economica della storia umana.

Francesco Antinucci racconta questa storia e la storia del veicolo primario delle spezie: l’arte culinaria. Alla fine di ogni capitolo ciascuno troverà le istruzioni per farne esperienza diretta, attraverso le ricette più tipiche e più eseguibili della cucina della Roma antica, del Medioevo e del Rinascimento.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok