Il cuoco e il Papa asceta

  

 

 

Con questo secondo SPECIALE GOODNEWS della serie SPEZIE continua la collaborazione  tra il WEB MAGAZINE di EXPO Padiglione Italia ed EDITORI LATERZA incentrata sulle storie legate alla cucina, le spezie e i cuochi a cura di Francesco Antinucci e tratte dal suo libro SPEZIE.  Una storia di scoperte avidità e lusso.

Perchè un grande cuoco del ‘500 smette di cucinare e scrive un libro di ricette ? Bartolomeo Scappi arriva a Roma come cuoco al servizio del cardinale Campeggio e organizza una cena in onore di Carlo V con 12 servizi di 10 piatti diversi per un totale di 140 preparazioni. Ha un grande successo e diventa il cuoco personale prima di Papa Pio IV e poi di Pio V che però è un asceta, digiuna ed è nemico del lusso. A Bartolomeo Scappi non resta che scrivere un monumentale libro sulla cucina e i banchetti della fine del 500.

 

 

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok